Canicattì, 48enne condannato a 6 mesi per smaltimento illegale di rifiuti

Canicattì, 48enne condannato a 6 mesi per smaltimento illegale di rifiuti

Nella giornata di ieri gli uomini del commissariato di Canicattì guidati dal Vice Questore Cesare Castelli hanno arrestato e posto ai domiciliari un 48enne per abbandono e smaltimento illegale di rifiuti.

La procedura avviata dagli agenti della città dell’Uva Italia è entrata in esecuzione in seguito all’ordinanza in tema di misure alternative alla detenzione emessa dal Tribunale di sorveglianza di Palermo in cui l’imputato, pluripregiudicato e già sorvegliato speciale, veniva dunque condannato alla pena di mesi 6 di reclusione per il reato di smaltimento illegale di rifiuti non autorizzato.

Ti potrebbe interessare anche  Agrigento, polizia ferma un tunisino per favoreggiamento dell'immigrazione

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.