Compravendita di una neonata, denunciate tre persone a Marsala

Compravendita di una neonata, denunciate tre persone a MarsalaUna giovane coppia di Marsala, senza figli,  è stata denunciata dai carabinieri di Trapani  con l’accusa di aver “acquistato” una neonata da un’altra donna già madre di 4 figli. L’accusa è di alterazione dello stato civile della  neonata mediante falsa attestazione di paternità. Denunciata anche la donna che avrebbe ceduto la bambina. Tutti e tre sono finiti agli arresti domiciliari, con braccialetto elettronico. Secondo l’accusa, un uomo di 34 anni, avrebbe falsamente dichiarato che la piccola data alla luce da una 38 enne di Marsala, già madre di altri quattro bambini, era sua figlia e che sarebbe nata a seguito di una sua relazione extraconiugale. Dopo il parto,  complice anche la moglie, di 28 anni,  la portò a casa. A vederci poco chiaro è stata un’assistente sociale del Comune di Marsala che ha fatto  partire le indagini, culminate con i tre arresti. La coppia infatti, con la stessa assistente sociale, aveva avviato le pratiche per l’adozione di un bambino. Durante una normale visita nell’abitazione della coppia, l’assistente sociale rimase stupita dall’improvvisa presenza della neonata. Da li partirono le indagini degli inquirenti che si sono avvalsi di intercettazioni ambientali e telefoniche e naturalmente approfonditi  accertamenti di natura biologica che hanno portato a scoprire la triste vicenda.   I tre arrestati sono tutti incensurati.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.