Nei giorni scorsi il giudice monocratico del tribunale di Agrigento ha condannato un 58enne originario di Porto Empedocle alla pena di un anno, un mese e dieci giorni di reclusione per i reati di stalking.

Stando a quanto emerso dalle indagini l’uomo, per il quale pende un’ulteriore condanna a 6 anni per presunti abusi sessuali ai danni di una bambina, avrebbe telefonato, pedinato e tentato di penetrare all’interno della propria ex fidanzata di 30 anni più giovane dopo la sua decisione di interrompere la relazione.