Agrigento, a due anni dalla chiusura del viadotto Petrusa al via i lavori

Agrigento, a due anni dalla chiusura del viadotto Petrusa al via i lavori

Sono trascorsi circa due anni da quando il viadotto “Petrusa”, sulla statale 122 Agrigentina che collega la città dei Templi con Favara e viceversa è stato sbarrato.

Il sindaco di Agrigento Lillo Firetto ha annunciato l’inizio dei lavori per la ricostruzione: “Oggi un altro sospiro di sollievo. Sono stati mesi, poi anni, di grande apprensione assieme a studenti, lavoratori, imprese, forze dell’ordine e operatori del 118. Troppi i disagi per raggiungere l’ospedale, le scuole, il posto di lavoro da quando questo viadotto è stato chiuso al traffico, poi in parte smontato e infine demolito del tutto. 

Tanti gli ostacoli frapposti alla realizzazione dell’opera e perfino l’incertezza che si volesse porre fine alle attese e dare risposte a un’intera comunità. Non abbiamo mollato Anas un solo giorno: pre-conferenze e conferenze di servizi, espropri, predisposizione di atti da porre all’approvazione del Consiglio comunale per le varianti necessarie alla realizzazione del progetto e soprattutto un’azione di pressing incessante. Ora i lavori sono partiti. È quel che conta – afferma -. Seguiremo passo passo ogni momento perché siano rispettate le scadenze. Possiamo mettere da parte l’ansia e dire che anche in questo caso sono stati premiati gli sforzi, è stata premiata la costanza. Niente foto-ricordo o proclami vuoti di sostanza. Solo la certezza di non aver ceduto dinanzi alle difficoltà e al dilagante velenoso scetticismo e di essere riusciti laddove in pochi nutrivano speranze”.

Lo scorso giugno sono stati sbloccati i fondi per la
ricostruzione del viadotto Petrusa sulla strada statale 122 di Agrigento per
oltre due milioni e 700 mila euro. Pubblicato in Gazzetta ufficiale il bando di
gara, con il benestare di Anas e dei sindacati.

Fonte: gds.it
(http://agrigento.gds.it/2019/02/07/agrigento-a-due-anni-dalla-chiusura-del-viadotto-petrusa-al-via-i-lavori_997436/)

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.