Agrigento, aggredisce 2 vicine per i bisogni di un cane fatti nello zerbino: 40enne a processo

Agrigento, aggredisce 2 vicine per i bisogni di un cane fatti nello zerbino: 40enne a processo
Tribunale di Agrigento

Nei giorni scorsi ha avuto inizio il processo a carico di un 40enne originario di Agrigento accusato di tentata violazione di domicilio, minaccia grave e “lesioni come conseguenza di altro reato”.

I fatti sarebbero avvenuti nel novembre 2018 quando, secondo la ricostruzione dell’accusa, in seguito ad una collera presa per via della presenza dei bisogni di un cane sullo zerbino di casa propria, l’uomo con bastone alla mano si sarebbe arrampicato sul balcone dell’abitazione di 2 vicine proprietarie del quadrupede rompendo il vetro della finestra per cercare di irrompere nell’appartamento.

A seguito di alcune gravi minacce pronunciate dal 40enne in quei momenti concitati, lo spavento preso dalle due donne si sarebbe ingigantito al punto tale da provocare ad una di loro, in dolce attesa, una paresi facciale che sarebbe tutt’ora in fase di cura.

Solo l’intervento degli uomini della polizia di stato ha permesso agli animi di calmarsi svolgendo gli accertamenti che avrebbero così finito col portare a processo l’imputato 40enne.

Di Pietro Geremia

Ti potrebbe interessare anche  Sicilia, danno erariale ministero della Giustizia: La Corte conti assolve giudice Saguto

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.