I genitori di un ragazzino hanno chiesto un maxi risarcimento al comune di Agrigento per danni subiti dal figlio durante una caduta. L’episodio, avvenuto qualche anno addietro quando il ragazzino era ancora minorenne, è accaduto in un campetto di una parrocchia dove il ragazzino esa solito giocare a  calcetto. Il giovane, cadendo si era fratturato un arto. I genitori hanno chiesto un maxi risarcimento di 100 mila euro, dopo che si sono visti respingere la richiesta, si sono appellati alla Corte di Palermo per cercare di ottenere la cifra richiesta in sede processuale.

Di Salvatore Gioacchino Cacciato