Delle giornate movimentate quelle trascorse a Palazzo dei Giganti ad Agrigento.

Un uomo si sarebbe infatti recato nella casa comunale della città della Valle dei Templi armato di cacciavite con il quale avrebbe minacciato un dirigente.
L’impetuoso gesto è stato però fortunatamente fermato da parte degli uomini dell’arma dei carabinieri della locale Stazione i quali hanno immediatamente posto le manette all’aggressore e inviato il tutto al giudice di sorveglianza del Tribunale di Agrigento che, anche tenendo conto di una precedente minaccia con tanto di aggressione al dipendente del cimitero comunale (documentata da un video che sarebbe letteralmente spopolato in rete) ha disposto la revoca della detenzione domiciliare ordinando il suo trasferimento in carcere.

Sono ormai innumerevoli i tentativi di aggressione ai danni dei dipendenti pubblici che si sono registrati in questi ultimi anni, in particolare gli operatori sanitari operanti presso le Asl locali, sempre più vittime della rabbia e della frenesia dei cittadini impetuosi di risolvere un dato problema.

Di Pietro Geremia