Mafiosi con il reddito di cittadinanza

Mafiosi con reddito di cittadinanza. È questo quanto emerso in seguito alla maxi inchiesta condotta dal Procuratore capo di Agrigento , Luigi Patronaggio in merito all’indebito percepimento del reddito di cittadinanza da parte di alcuni soggetti legati legati alla criminalità organizzata nonché colpiti da misure cautelari personali.

Stando a quanto emerso dall’inchiesta in cui hanno investigato gli uomini della Guardia di Finanza dunque, i sospettati avrebbero percepito illecitamente delle somme comprese da un minimo di 500 ad un massimo di 1.200 per un ammontare di circa 300.000 euro di danno per le casse pubbliche.

Di Pietro Geremia