Continua senza sosta la lotta delle forze dell’ordine agrigentine ai furbetti degli abbonamenti della Pay Tv.

Nei giorni scorsi gli uomini dell’arma dei carabinieri delle provincia di Agrigento hanno denunciato per violazione della legge sui diritti d’autore 10 persone tra titolati di circoli o esercizi pubblici di Favara, Sciacca e Casteltermini i quali utilizzavano nei loro locali smart card acquistate per uso domestico per accedere alla visione delle televisioni a pagamento o addirittura in possesso di decoder e smart card pirata prontamente sequestrati.

Da diversi giorni, in tutta la provincia, è scattato un dispositivo di controllo finalizzato a scovare eventuali “furbetti” degli abbonamenti alle “pay tv”. Sono state effettuate apposite verifiche in: sale giochi, pizzerie, circoli, internet point, bar e sale scommesse ed i risultati non si sono fatti attendere.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.