Nei giorni scorsi un altro ecomostro è stato segnalato ad Agrigento da parte di MareAmico.

L’associazione ambientalista della città della Valle dei Templi ha infatti denunciato la presenza dei resti di un chiosco denominato Baraonda sulla battigia del viale delle dune a San Leone.

Nonostante la procura di Agrigento abbia assegnato al Demanio il compito di abbatterlo, la carcassa del locale ristagnerebbe sulla battigia agrigentina alla mercé di mare, veto e saccheggiatori rappresentando in tal modo non solo un pericolo per l’ambiente ma anche per la navigazione dato che parte della struttura sarebbe finita in mare.

“E’ incredibile che Agrigento, per colpa della burocrazia, debba sopportare sempre queste gravi situazioni, che danneggiano la sua immagine turistica, paesaggistica ed ambientale” – tuona MareAmico.

Di Pietro Geremia