Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto è stato assolto dalla Corte dei Conti dall’accusa di un danno erariale mossa nell’ottobre scorso da parte della Procura regionale. Nel dettaglio, l’ex sindaco di Porto Empedocle era stato accusato, insieme all’allora dirigente finanziario Salvatore Alesci, di aver utilizzato anticipazioni di liquidità stimabili in 3.037.122,23 euro, ottenuti dalla Cassa Depositi e Prestiti nel 2014, per far fronte a spese correnti del Comune di Porto Empedocle contravvenendo così all’obbligo legale della destinazione dei fondi ricevuti e che avrebbe, secondo l’accusa, generato in qualche modo il dissesto finanziario della città di Montalbano. In seguito all’assoluzione, il Comune di Porto Empedocle è stato condannato a pagare 5.500 euro di spese legali in favore di Firetto e 7.500 euro in favore di Alesci.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.