L’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento sarà adeguato alla normativa antincendio. Con una spesa che prevede la somma di 388.913 euro, infatti è stato presentato lo studio preliminare a cui seguirà un progetto esecutivo per appaltare e avviare i lavori che dovranno essere ultimati entro la fine del prossimo aprile. Al fine di ultimare tale progetto esecutivo, l’Asp di Agrigento ha deciso di affidarsi ad un professionista esterno identificato nella persona dell’ingegnere Nicola Cipolla. I tempi di presentazione del progetto al comando provinciale dei vigili del fuoco, per ottenere il parere favorevole, sono però molto stretti dato che entro il 24 aprile l’Asp dovrà presentare la “Scia“. Nel dettaglio, tale progetto esecutivo per l’adeguamento antincendio consisterà nell’individuazione delle caratteristiche costruttive, misure di esodo in caso di incendio, aree e impianti a rischio specifico, impianti elettrici, mezzi ed impianti di estinzione degli incendi, impianti di rilevazione, segnalazione e allarme, segnaletica di sicurezza, organizzazione e gestione della sicurezza antincendio. Una modernizzazione dell’intero nosocomio insomma, atta al fine di poter garantire una maggiore sicurezza ai pazienti e al personale medico.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.