Una vera e propria raffica di controlli sono stati avviati presso la Scala dei Turchi di Realmonte.

Nei giorni scorsi gli uomini dell’arma dei Carabinieri di Agrigento, coadiuvati dal personale della Capitaneria di Porto, avrebbero posto in essere un maxi blitz nel famoso litorale sito a Realmonte preso costantemente d’assedio da parte di turisti che, incuranti delle regole, aggirano le numerose barriere e violano i sigilli delle autorità incuranti del pericolo di crolli a cui sarebbe stata soggetta la marma bianca nei mesi scorsi.

Alla vista delle forze dell’ordine in loco molti degli avventori hanno deciso di dileguarsi nel nulla ma, fortunatamente, almeno una decina sarebbero stati presi, identificati e denunciati per il reato di violazione di sigilli punibile secondo l’art. 349 del Codice Penale con la reclusione da sei mesi a tre anni.

Di Pietro Geremia