Mezza provincia di Agrigento si troverà senz’acqua. La Girgenti Acque infatti, con una nota pubblicata sul proprio sito  ha comunicato che, a partire dalle 8 di giovedì 11 gennaio, sarà ridotto l’esercizio idrico dell’acquedotto “Voltano”, per eseguire un intervento di manutenzione sulla condotta che dalla “Diga Castello” che alimenta l’impianto di potabilizzazione del Comune di Santo Stefano Quisquina: “Si avrà una riduzione della fornitura idrica che interesserà i Comuni di Agrigento (solo le frazioni di Giardina Gallotti, Montaperto, Zona industriale, San Michele e Fontanelle),  San Biagio Platani, Sant’Angelo Muxaro, Joppolo Giancaxio, Sant’Elisabetta, Raffadali, Aragona, Comitini, Porto Empedocle e Favara” – dichiara la nota società distributrice di acqua. Per lo stesso motivo, “considerato che gli acquedotti “Voltano” e “Tre Sorgenti” – aggiunge Girgenti Acque – sono idraulicamente interconnessi, si verificheranno delle riduzioni della fornitura idrica anche nei Comuni serviti dall’acquedotto “Tre Sorgenti” ovvero Castrofilippo, Grotte, Naro, Racalmuto, Campobello di Licata, Ravanusa“. Previsti disagi e slittamenti dei turni nei vari comuni dell’agrigentino quindi, con la speranza che le opere di manutenzione possano essere il più celeri possibile.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.