Tornano gli sbarchi fantasma sulle coste agrigentine. Nella giornata di ieri infatti,  si è verificato, a quanto pare, un ennesimo attracco nella spiaggia di Siculiana da parte di circa 15 extracomunitari in larga parte tunisini. Le forze dell’ordine, una volta ricevuta la chiamata, si sono fiondate sul posto operando un’imponente perlustrazione non riuscendo a trovare né migranti né imbarcazioni ma purtroppo scoprendo la più amara delle sorprese: il corpo di un magrebino di mezz’età. Pare infatti che il clandestino sia annegato durante le operazioni più concitate e frettolose di sbarco avvenute tra Siculiana e Montallegro. Il rastrellamento da parte dei militari dell’arma però non ha avuto sosta durante l’arco della giornata, tanto da riuscire a rintracciare tra Montallegro e Porto Empedocle circa 11 tunisini. Gli sbarcati sono stati subito portati in centrale, dove i militari hanno verificato la presenza di alcune ferite e abrasioni in un migrante, subito portato alla guardia medica per le cure del caso.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.