Un controllo costante e senza sosta quello posto in essere da parte degli uomini della Capitaneria di Porto.

Nonostante i divieti, le limitazioni giudiziarie e gli innumerevoli appelli delle autorità competenti la famosa quanto splendida località balneare di Realmonte è continuamente posta sotto assedio da orde di turisti e bagnanti.
Nemmeno le innumerevoli multe per violazione dei sigilli posti dalle autorità, in seguito al sequestro del litorale avvenuto lo scorso 27 febbraio da parte della Procura della Repubblica di Agrigento data la fragile precarietà della marrma bianca di cui è costituito, ha fermato gli avventori desiderosi di una foto ricordo tanto da far attivare una task force quotidiana nel tentativo di porre un freno all’assalto turistico.

“Proseguono i controlli della Capitaneria proseguono sia a terra ed in mare, per cercare di limitare l’invasione dei visitatori nella Scala dei Turchi. Tutta la zona è off limits” commenta MareAmico.

Di Pietro Geremia

Pietro Geremia, classe 1989. Studente di Giurisprudenza con la passione della criminologia, storia antica e del fitness. Svolge l'attività di volontario presso la Croce Rossa Italiana dove ha partecipato a numerose attività tra cui l'assistenza sanitaria durante il terremoto dell'Abruzzo 2016.