Una ragazza di Agrigento è stata sorpresa a rubare all’interno di un supermercato della città dei templi, la donna aveva portato via senza pagare, una vaschetta contenente: due bistecche, un pacco di pannolini ed una confezione di salviettine imbevute. Ad accorgersi del furto sono stati i dipendenti del supermarket che hanno avvisato le forze dell’ordine. Gl agenti della questura, poco dopo,  sono riusciti a rintracciare la donna che, in lacrime, ha ammesso le sue responsabilità. Una storia che ha fatto il giro del web dividendo gli internauti, c’è chi pensa che in ogni caso il furto è un reato che va condannato mentre , la maggioranza, evidenzia il lato umano dell’evento in considerazione della scarsa entità della refurtiva prelevata, con molta probabilità, per far fronte a disagi economici. Adesso saranno le autorità competenti a decidere se rinviare a giudizio o meno la donna tenendo in considerazione che si tratta di un furto lieve.