Agrigento, uccelli e pesci morti alla foce del fiume Akragas

183 visualizzazioni

Agrigento, uccelli e pesci morti alla foce del fiume Akragas

Animali morti alla foce di un fiume e una timorosa preoccupazione negli animi delle persone.

Non è la cronaca di una delle 7 piaghe d’Egitto ma la storia di un fiume agrigentino probabilmente inquinato. Alcuni residenti di San Leone infatti, hanno iniziato a segnalare il rinvenimento, a partire dal ponte di Maddalusa, di anatre e pesci morti alla foce e ai lati del fiume Akragas.

La zona in questione è particolarmente frequentata dagli abitanti del luogo i quali si dicono visibilmente preoccupati da quella che ormai è considerata una situazione di incertezza dovuta sia per via dei rinvenimenti delle carcasse di animali e sia alla mancata comunicazione degli esiti degli esami tossicologici effettuati su un esemplare di anatra morta.

Per tali motivazioni, gli stessi residenti chiedono “Un intervento da parte dell’Asp e del Comune a salvaguardia della salute delle persone e della tutela dell’ ambiente.

Di Pietro Geremia

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.