Licata, una “borsa stupefacente”: arrestato un egiziano

Licata, una “borsa stupefacente”: arrestato un egiziano

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Licata hanno arrestato, ieri, un egiziano di 34 anni sorpreso con circa 100 grammi di marijuana nel borsello.

Era un tranquillo pomeriggio nel centro di Licata, ed una “gazzella” del Radiomobile dei Carabinieri di Licata stava percorrendo corso Argentina quando l’attenzione dei militari è stata attirata da due uomini che conversavano con fare circospetto vicino ad una macchina.

I militari, che già conoscevano uno dei due, un egiziano di 34 anni, hanno deciso di intervenire per capire il perché di tanta circospezione e si sono avvicinati. Subito l’egiziano ha recuperato un borsello nero dalla macchina ed ha cercato di fuggire, ma è stato prontamente fermato dai militari che hanno subito perquisito lui e l’altro ragazzo lì presente. Dal borsello nero è saltata fuori una bustina con dentro quasi 100 gr. di marijuana “fresca”, probabilmente pronta per la vendita.

Il trentaquattrenne è stato quindi arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio ed i carabinieri lo hanno sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida

Ti potrebbe interessare anche  Sicilia, viene morso da una vipera e si schianta con l’auto: grave un 64enne

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.