Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Messina Sud hanno arrestato, in flagranza di reato, un 44enne catanese e un 52enne senza fissa dimora, già noti alle forze dell’ordine, e deferito, in stato di libertà, un 17enne al Tribunale dei Minori di Messina, per furto aggravato in concorso.

A seguito di una richiesta pervenuta all’utenza di pronto intervento 112 NUE, i Carabinieri della Stazione di Alì Terme sono intervenuti presso un fabbricato disabitato del luogo dove sorprendevano i tre individui intenti a caricare sul cassone di un autocarro del materiale ferroso che era stato poco prima trafugato dalla predetta abitazione.

Pertanto, colti in flagranza di reato, i due uomini sono stati arrestati per furto aggravato in concorso ed il minore è stato deferito, in stato di libertà alla Procura per i Minori, per il medesimo reato. La refurtiva, interamente recuperata, consistente in circa 400 kg di materiale ferroso, è stata restituita al legittimo proprietario.

Ultimate le formalità di rito, i due arrestati sono stati ristretti all’interno delle camere di sicurezza della caserma di Messina Tremestieri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.