Si è conclusa con la denuncia a piede libero alla Procura della Repubblica di Agrigento, l’attività ispettiva condotta dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Palermo –sede di Agrigento– nei confronti del responsabile di una società con sede nella zona industriale di Aragona.

Il funzionario 65 enne residente in provincia di Palermo è ritenuto responsabile di avere violato le norme dello Statuto del Lavoratore per aver installato, senza le prescritte autorizzazioni da parte dell’Ispettorato Territoriale dei Lavoratori, dei sistemi di localizzazione satellitare GPS sui veicoli dell’azienda per controllare, a loro insaputa, gli spostamenti dei dipendenti.

Sono state contestate anche sanzioni amministrative per oltre 1500 euro.