Attualità, la Sicilia in pasto alle fiamme: decine i roghi nell’isola

Attualità, la Sicilia in pasto alle fiamme: decine i roghi nell’isola

Sembra che la Sicilia stia letteralmente bruciando in questi giorni di caldo intenso.

A far diventate l’Isola rovente con più di 50 incendi registrati a partire da inizio settimana ad oggi pare che sia il binomio composto dal vento di scirocco e le decine di piromani che, approfittando del clima a loro favorevole, danno sfogo ai loro più bassi e incivili istinti incuranti del danno ambientale ed economico che le loro scellerate azioni provocano al territorio.

Ne è un esempio lampante quando sta avvenendo nella città di Canicattì, dove ignoti hanno appiccato il fuoco a diversi cumuli di rifiuti depositati presso l’area demandata a Centro di raccolta comunale della differenziata creando una coltre di fumo nero e altamente nocivo per la salute a causa delle diossine sprigionate durante la combustione dei rifiuti.

Ma non è solo la provincia di Agrigento ad andare a fuoco. Nei giorni scorsi sarebbe stato colpito un villaggio turistico nei pressi di San Vito Lo Capo, nel trapanese, dove le fiamme si sarebbero avventate contro la struttura portando le autorità a far evacuare ben 750 persone con l’ausilio di gommoni della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza.

Un altro scenario apocalittico si è presentato ieri presso la famosa spiaggia della Playa di Catania dove i bagnanti, pur di mettersi in salvo dall’incendio scoppiato nel lungomare di Via Kennedy, si sarebbero riversati in mare venendo caricati a bordo dai natanti dei Vigili del Fuoco.

Anche il siracusano sarebbe stato preso di mira dal vento caldo di scirocco con l’interessamento della zona industriale petrolchimica di Priolo che, se non fosse stato per l’encomiabile intervento delle autorità messinesi le quali hanno immediatamente fatto evacuare gli operai mettendo in sicurezza l’intera zona, avrebbe potuto scatenare un inferno di immani proporzioni ed enormi danni economici.

Intanto la regione siciliana per meglio far fronte alla forte emergenza caldo ha messo in azione una flotta di aerei ed elicotteri composta da  ben 11 aerei del tipo Canadair che vigileranno sull’Isola, insieme ai mezzi della protezione civile e delle locali forze di prevenzione, per tutta l’estate.

Di Pietro Geremia

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.