Canicattì, beccato con coltivazione di marijuana: condannato a 3 anni e 10 mesi ex vigile urbano

Canicattì, beccato con coltivazione di marijuana: condannato a 3 anni e 10 mesi ex vigile urbano

Nei giorni scorso i giudici della prima sezione penale del Tribunale di Appello Palermo hanno condannato a 3 anni e 10 mesi di carcere un 54enne originario di Canicattì per il reato di coltivazione di sostanza stupefacente, possesso illegale di arma da sparo e furto.

L’uomo, ex vigile urbano ed ex impiegato comunale, nell’ottobre del 2018 era stato beccato insieme a due fratelli di 21 e 24 ani originari di Palermo mentre erano intenti a coltivare una piantagione di marijuana dove in seguito al dibattimento di primo grado avevano una condanna a 4 anni di reclusione, per l’ex vigile, e 2 anni e 8 mesi per i fratelli.

Oltre alla sentenza di condanna per il 54enne canicattinese sarebbe stata comminata anche una maxi multa di 40 mila euro.

Ti potrebbe interessare anche  Economia, effetto Coronavirus: dopo il lockdown crescono a 400 mila gli inoccupati

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.