Tragedia a Caltagirone. I carabinieri della locale stazione hanno trovato dentro l’abitacolo di una Fiat grande Punto il cadavere di un uomo. Il ritrovamento è avvenuto nel parcheggio d’interscambio della Ss 417, Catania-Gela, in corrispondenza del viadotto d’innesto con bivio Molona e lo svincolo della Ss 683, Licodia Eubea-bivio Gigliotto. Secondo una prima ricostruzione si tratta di un 48enne di Gela che, da circa due giorni, non aveva fatto più avere notizie di se ai suoi familiari. Gli investigatori e il medico legale nel corso dell’ispezione del corpo hanno trovato un taglio profondo alla gola. Nessuna ipotesi viene scartata neppure quella del suicidio. L’uomo aveva in mano un coltello. Ulteriori indagini sono in corso da parte dei carabinieri della Compagnia di Caltagirone, di concerto con la Magistratura, per fare piena luce sui fatti. E’ da ritenersi, forse insolita, la modalità con cui il 48enne si è, o si sarebbe tolto la vita. La Magistratura ha disposto l’autopsia, mentre la salma è stata trasferita all’obitorio di Caltagirone. L’uomo è stato ritrovato poco dopo la mezzanotte di domenica.

Fonte: Blogsicilia.it