Due fratelli pregiudicati di Niscemi di 52 e 42 anni, sono stati arrestati dagli uomini dell’arma dei carabinieri  per incendio doloso aggravato e in concorso. I due infatti, pare che avrebbero dato fuoco a un’auto e a un edificio riconducibile ad una ditta di onoranze funebri mediante l’uso di due bombole di gas e della benzina. Qualcosa però è andato storto dato che la deflagrazione delle bombole è stata così violenta da far sbalzare la saracinesca del garage a svariati metri di distanza, coinvolgendo nella vampata anche i due che non si aspettavano un effetto simile e che quindi sono rimasti ustionati. Uno dei due fratelli, per via delle importanti bruciature subite, è stato portato dal 118 presso l’ospedale Suor Cecilia Basarocco per essere medicato dove ha incontrato l’altro fratello in stato di ustione ancora peggiore senza però essere in pericolo di vita. Al momento i fratelli incendiari si trovano entrambi piantonati presso i rispettivi ospedali di degenza per poter poi essere condotti in carcere.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.