Canicattì, 2019 giunge al termine: il bilancio del Sindaco Di Ventura

Canicattì, 2019 giunge al termine: il bilancio del Sindaco Di Ventura

L’amministrazione comunale, nella persona del sindaco Ettore Di Ventura, fa il bilancio dell’anno che sta per concludersi.

” La fine dell’anno ci porta, naturalmente, a fare il bilancio dei mesi trascorsi, per proiettarsi verso l’anno che arriva. Per tale motivo ho il piacere di condividere con Voi due importanti dati. Il primo, riguarda l’attività di accertamento, curato dall’ufficio tributi, sul tema di IMU e TARI.

L’immagine che ho condiviso mostra come in questi anni la lotta all’evasione ha consentito di scovare tanti concittadini che non hanno mai pagato le tasse e i tributi comunali. Inoltre, tale serrata attività di accertamento, ha stimolato molti altri ad emergere spontaneamente, autodenunciandosi.

L’attività di accertamento, deve avere un valore sociale molto alto, perché è giusto mettere ordine nei conti ma è altrettanto giusto mettere ordine anche fra i cittadini, non deligittimando chi ogni anno versa, regolarmente, i propri contributi.

Il secondo dato, molto importante, strettamente correlata al primo, è quello che migliorando l’entrata dei tributi, per la prima volta da dieci anni a questa parte, il Comune di Canicatti è riuscito, quantomeno in questo ultimo periodo, a non ricorrere all’anticipazione di cassa, ossia al fido concesso dalla banca.

Tutto ciò ha una notevole importanza, in quanto meno interessi da pagare si tramutano in maggiori risorse economiche che rimangono nelle casse comunali. In questi anni le difficoltà economiche dell’ente sono state tante, condizionandone, inevitabilmente tutta l’attività amministrativa, ma aver voluto perorare la strada, più difficile, quella del risanamento sta iniziando a dare i primi importanti positivi risultati.

La strada è ancora lunga ma tutto ciò fa ben sperare in un progressivo miglioramento della situazione finanziaria della nostra Città. L’obiettivo è quello di salvare il nostro Ente, di rivitalizzarlo e farlo ritornare ad essere punto di riferimento di tutti i canicattinesi, di tutte le partite ive, di tutte le altre istituzioni pubbliche con le quali si condividono dei servizi.

L’Ente, Comune di Canicattì, solo riportando i conti in ordine potrà ritornare ad espletare le proprie funzioni senza che l’ordinario, inesorabilmente, si tramuti in straordinario o addirittura in qualcosa di impossibile, ma per fare ciò dobbiamo fare tesoro di tutto il lavoro svolto in questi anni”.

Ti potrebbe interessare anche  Sicilia, la vittoria dell'onestà: trova portafoglio con 860 euro e lo restituisce

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.