Canicattì, Airbnb e turismo esperienziale: il Dott Antonio Cani ci spiega cos’è ( Video e foto )

10.316 visualizzazioni

Canicattì, Airbnb e turismo esperienziale: il Dott Antonio Cani ci spiega cos’è ( Video e foto )

Airbnb casa sicilia, Antonio CaniViaggiare  in tutto il mondo senza spendere grandi cifre e  conoscere  le culture locali, da alcuni anni è possibile grazie all’Airbnb, una community che permette a chi ha una o più camere disponibili nella propria abitazione di affittarle ai viaggiatori che vogliono conoscere quella determinata città.

Grazie ad Airbnb si possono conoscere persone provenienti da tutto il mondo e avere consigli sulle mete più interessanti da visitare.

A Canicattì, uno dei leader in questo settore è il Dott  Antonio  Cani, apprezzato  pediatra  canicattinese  con la passione per  la cucina.

Proprio da questa sua passione da alcuni anni ha dato vita ad una periodica Cooking class  dove impara ai turisti di tutto il mondo a cucinare piatti tipici siciliani.

Ma come è nata questa passione e sopratutto  com’è nata l’idea di estenderla fuori dai confini locali?

“La passione per la cucina viene da lontano: dalla mia famiglia, da mia madre e mia nonna – ci spiega Antonio Cani – le mie ricette sono molto conosciute nella mia città e anche fuori per aver partecipato a diversi eventi. Poi cucino per i miei ospiti di Airbnb quasi tutti i giorni. Ho partecipato eventi televisivi su Real Time con la scrittrice Simonetta Agnello Hornby. Uso molto i prodotti del mio giardino che sono assolutamente biologici”.

Grazie al grande riscontro ottenuto dall’attività di Antonio, da quest’anno è stato stipulato un accordo con la CNA, voluto  fortemente dal responsabile nazionale turismo, Francesco Di Natali, mirato ad incrementare il turismo esperienziale.

La suola di cucina ideata da Antonio Cani ,  mira a diffondere, in collaborazione  con la CNA,  i prodotti slow food  Sicilia per  far conoscere in tutto il mondo  i sapori straordinari  della nostra terra. Antonio, in più occasioni, ha promosso  la degustazione  di cibi genuini e cucinati con cura, in contrapposizione al consumo  di cibi pronti.

Ma come funziona Airbnb?

E’ molto semplice. Il primo passo da compiere è iscriversi al sito e lo si può fare sia connettendosi tramite il proprio account di Facebook (ed è il metodo più veloce) sia compilando tutti i campi ed inserendo il proprio indirizzo mail. Una volta registrati potete iniziare a navigare cercando la sistemazione migliore per il vostro viaggio. Cercando ad es. “Sicilia” ed inserendo le date previste per il vostro soggiorno si aprirà un elenco di tutti gli appartamenti disponibili, correlati di immagini e recensioni.

Vi raccomandiamo di leggere le recensioni e controllare quanto la sistemazione sia distante dalle attrazioni che volete visitare! I metodi di pagamento variano a seconda del Paese di appartenenza. In Italia si può pagare tramite carta di credito ed Airbnb addebiterà il costo del soggiorno soltanto dopo che la vostra richiesta sarà stata accettata da chi ospita. Se chi ospita accetta, Airbnb invierà all’ospite tutti i contatti mail e telefonici in modo che si possa creare un contatto diretto fra le due parti. E’ un ottimo servizio, perfetto per chi ama viaggiare senza spendere un capitale!

Nel caso specifico dei servizi offerti  da Antonio Cani basta digitare sui principali motori di ricerca Airbnb casa sicilia e la casa di Antonio Cani sarà al primo posto  con oltre 300 recensioni, tutte positive.

Antonio infatti, è un Superhost, con valutazioni alte e ottima esperienza di check-in .

Il  90%  degli ospiti  ha assegnato una valutazione da 5 stelle alla procedura di check-in di questa casa, una delle poche in zona che dispone come caratteristica  il Camino.

In questa intervista lo stesso Antonio Cani ci spiega nel dettaglio tutti i servizi offerti:

 

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.