Igienizzzazione anti covid

Un audio whatsApp che sta girando in queste ore ha creato ansia e preoccupazione a Canicattì per una notizia riguardante 28 presunti casi di coronavirus in città, in poco tempo la notizia è diventata virale diffondendosi sui telefonini di molti canicattinesi.

A smentire ci ha pensato il primo cittadino che rassicura i canicattinesi spiegando che in città attualmente i casi sono 9 e ulteriori aggiornamenti saranno sempre comunicati tramite i canali ufficiali dell’Asp di Agrigento.

L’ultimo aggiornamento è arrivato stamattina con la notizia di ulteriori 3 casi di coronavirus che portano a 9 il totale dei contagiati da Covid 19 in città.

” A seguito dello screening epidemiologico correlato ai precedenti casi di positività, mi è giunta la conferma di ulteriori 3 casi di contagio da Covid-19 – ha commentato il rpimo cittadino sul proprio profilo Facebook – ad oggi dunque sono in totale 9 i nostri concittadini che hanno contratto il virus. È necessario continuare a mantenere alta l’attenzione. È bene ribadire che i soggetti in questione si trovano in isolamento fiduciario già da parecchi giorni.”

Nel ricordare che il procurato allarme è un reato penale che prevede l’arresto fino a 6 mesi, l’invito è sempre quello di essere prudenti e di mettere in atto tutte le misure di prevenzione al fine di limitare il contagio.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.