Cani randagi dentro la scuola Padre Gioacchino La Lomia di Canicattì

Riceviamo e pubblichiamo una segnalazione inviataci da un nostro lettore inerente la presenza di branchi di cani randagi all’interno della scuola padre Gioacchino La Lomia di Canicattì. “Spett.le redazione, volevo segnalare una situazione di potenziale pericolo per i bambini che frequentano la scuola padre Gioacchino La Lomia di Canicattì, in via San Vincenzo. Nel plesso scolastico, spesso si vedono branchi di cani randagi che girano all’interno della struttura. La presenza di tanti animali dentro un luogo frequentato da bambini è potenzialmente pericolosa poichè, anche se gli animali sono tranquilli, se stuzzicati dai bambini possono assumere comportamenti imprevedibili e diventare pericolosi e la cosa si aggrava ancor di più quando gli animali sono in branco. Chiediamo al nostro Sindaco  ed al dirigente scolastico di prendere provvedimenti urgenti affinchè sia impedito l’ingresso di animali all’interno dei locali scolastici. Purtroppo la cronaca degli ultimi tempi riferisce sempre più spesso di episodi di aggressione che hanno purtroppo come vittime proprio i più piccoli. L’atrio della scuola deve essere una struttura protetta dove i bambini  devono sentirsi sicuri”. La redazione di Siciliareporter si è occupata più volte del problema randagismo ribadendo sempre con forza che dal canto loro gli animali non hanno nessuna colpa e dunque vanno assolutamente condannati gesti estremi come quelli avvenuti di recente a Sciacca, luogo in cui sono stati avvelenati decine di cani. L’obiettivo dei nostri articoli è sempre stato quello di sensibilizzare le istituzioni locali ad adottare provvedimenti mirati a garantire sia l’incolumità sia dei cittadini che degli animali. Per far ciò, l’amministrazione comunale, dovrebbe ricercare  nuove forme di collaborazione con associazioni di protezione degli animali per migliorare le condizioni dei  randagi e incentivare ancor di più le adozioni dei cani. Non sono da escludere percorsi anche nelle scuole primarie per insegnare alle nuove generazioni la cultura dell’amore per gli animali.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.