Preso atto della situazione di precarietà ed inadeguatezza in cui versa il centro vaccinale di Via Pietro Micca di Canicattì e di forte malcontento da parte di tante famiglie che usufruiscono dei servizi ho già sollecitato il Direttore generale dell’Asp di Agrigento affinchè si adoperi per assicurare un hub vaccinale accogliente e adeguato al bisogno.”

Lo afferma il deputato regionale della Lega e vicepresidente della commissione sanità all’Ars on. Carmelo Pullara.

Nel comune di Canicattì- scrive Pullara- da diverso tempo si registra una situazione di forte malcontento da parte di tante famiglie che usufruiscono dei servizi del centro vaccinale di Via Pietro Micca . Mi giungono segnalazioni di liberi cittadini che lamentano una certa confusione sull’organizzazione del turno per vaccinarsi. Gli utenti sono costretti a lunghe attese in piedi al freddo e se sono fortunati a trovare una delle poche sedie messe a disposizione all’interno di una piccola stanza. Disagi inaccettabili soprattutto per le persone anziane. L’attesa per inoculare la dose di vaccino- sottolinea Pullara- è abbastanza lunga, dal momento che sono operativi soltanto un medico e un infermiere per la somministrazione, più alcuni operatori addetti alla registrazione. Una situazione incresciosa che perdura da diversi mesi e che non si può più tollerare. Ricordo che il centro di via Micca oltre ai canicattinesi ospita tantissimi cittadini del Distretto Sanitario”.