Canicattì, chiesti 30 anni per l’omicida di Marco Vinci

2.305 visualizzazioni

Canicattì, chiesti 30 anni per l’omicida di Marco Vinci

Ben 30 anni di reclusione sono stati chiesti dal Pm Alessandra Russo per il 34enne canicattinese D.L principale sospettato e oramai unico imputato del tremendo omicidio avvenuto lo scorso 17 giugno ai danni del 22enne Marco Vinci.

Secondo l’accusa infatti D.L. avrebbe accoltellato il 22enne in seguito ad una lite scoppiata nel tentativo di Marco Vinci di difendere una sua conoscente dalle insistenti attenzioni del 34enne.

Il delitto quindi, è stato qualificato dal pubblico ministero come volontario e premeditato, motivo per il quale sono stati chiesti i 30 anni che, nel caso in cui venissero accolti dal Gup del tribunale di Agrigento, saranno ridotti di un terzo per via della scelta del rito abbreviato.

Di Pietro Geremia

Condividi su...