Canicattì, cittadini chiedono al Sindaco di “blindare” gli ingressi in città

Canicattì, cittadini chiedono al Sindaco di “blindare” gli ingressi in città

La città di Canicattì, non essendo in grado di fronteggiare  un potenziale scoppio del contagio da Covid-19 a causa delle carenti strutture sanitarie, chiede al Sindaco Di Ventura di scrivere al presidente della regione Nuccio Musumeci, al fine di farsi autorizzare ad emanare un’ordinanza urgente per blindare tutti gli accessi cittadini, come misura preventiva per evitare un’eventuale diffusione del virus in città.

La gente, soprattutto sui Social, chiede a gran voce al sindaco Di Ventura di inoltrare la richiesta alla Regione prima che sia troppo tardi. In città infatti, ad oggi , non abbiamo nessun caso di contagio da coronavirus ma ancora si vedono troppi mezzi, in ingresso ed uscita dalla città.

I cittadini chiedono che tutti gli sforzi attuati finora non siano vanificati magari da qualcuno che porta il virus da fuori città . Si chiede inoltre al primo cittadino di adoperarsi per far aprire al più presto l’sitituto Burgio Corsello mettendolo a disposizione come presidio di isolamento per eventuali contagiati dal virus.

Ti potrebbe interessare anche  Palermo, incendio nella notte: anziano muore intossicato

Condividi su...

Un commento su "Canicattì, cittadini chiedono al Sindaco di “blindare” gli ingressi in città"

  1. Antigone   19 Marzo 2020 at 10:47

    La domanda sorge spontanea, il Sindaco, essendo già a conoscenza della situazione ospedaliera in cui versiamo, grazie ad insulse decisioni politiche e non sociali o umanitarie, avrebbe avuto bisogno, dell’urlo della cittadinanza, per richiedere alla regione tale provvedimento o qual’altra azione atta a proteggerci se solo avesse voluto farlo, per non dire altro?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.