Canicattì, il Comune partecipa al progetto “Città che legge” 2020-2021

Canicattì, il Comune  partecipa al progetto “Città che legge” 2020-2021

Il comune di Canicattì, parteciperà al progetto “Città che legge” 2020-2021 . La presentazione della domanda, la cui scadenza è fissata per il prossimo 6 febbraio 2020, è avvenuta ieri pomeriggio.

Il progetto, promosso da “Centro per il libro e la lettura” d’intesa con l’ANCI, intende promuovere e valorizzare con la qualifica di “Città che legge” l’Amministrazione comunale che si impegni a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio.

Attraverso la qualifica di “Città che legge” verrà riconosciuta e sostenuta la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Il Comune di Canicattì ha potuto partecipare perché in possesso di tutti i requisiti previsti dal bando, incluso la partecipazione a progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (Libriamoci e Maggio dei libri).

Il Comune si è impegnato a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un Patto locale per la lettura che prevede una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise di promozione della lettura.

Una volta esaminate le richieste pervenute, il Centro pubblicherà sul proprio sito istituzionale l’elenco delle “Città che leggono” 2020-2021, suddiviso in cinque sezioni: Comuni fino a 5.000 abitanti; Comuni tra i 5.001 e 15.000 abitanti; Comuni da 15.001 a 50.000 abitanti; Comuni da 50.001 a 100.000 abitanti; Comuni sopra 1 100.001 abitanti.

L’inserimento in elenco consentirà alle Amministrazioni comunali di partecipare ai bandi che il Centro per il libro e la lettura pubblicherà per attribuire contributi economici, premi ed incentivi ai progetti più meritevoli. “Abbiamo colto al volo l’occasione di partecipare a questa iniziativa – dichiara l’assessore alla Cultura e P.I. Angelo Cuva – per poter dare alla nostra Comunità e ai nostri giovani nuove opportunità di crescita attraverso l’indiscutibile valore della lettura”.

Ti potrebbe interessare anche  Sicilia, Maxi blitz all’assessorato sanità: 11 arresti e 20 denunce per assenteismo

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.