I carabinieri della compagnia di Canicattì, nei giorni scorsi hanno effettuato un servizio mirato al contenimento della diffusione della pandemia da Covid-19.

Durante il controllo sono stati multati diversi cittadini che non rispettavano le norme anti Covid.

I militari dell’Arma, hanno controllato diversi punti strategici della città dove solitamente si riuniscono persone di varie etnie. Durante il fine settimana di Pasqua sono state controllate 239 persone, tra questi molti minorenni.

Due persone sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Agrigento, uno di questi, è stato trovato senza mascherina ed ha rifiutato di fornire le proprie generalità. I militari hanno provato a convincerlo ad indossare la mascherina ma l’uomo si è rifiutato .

I controlli sono proseguiti anche la domenica di Pasqua, due uomini sono stati fermati nel centro storico cittadino, in corso Umberto, alla richiesta del motivo dell’uscita, vista la zona rossa, hanno spiegato che avevano voglia di un caffè al bar.

Mentre i militari dell’arma stavano procedendo all’identificazione, uno dei due è fuggito ed è stato rintracciato e denunciato poco dopo per resistenza a pubblico ufficiale e violazione delle norme anti Covid.