Canicattì, creare un centro di ristorazione a cielo aperto: la proposta di Giancarlo Granata

Canicattì, creare  un centro di ristorazione a cielo aperto: la proposta di  Giancarlo Granata
Canicattì-chiusa

Fare di Canicattì un centro di ristorazione e degustazione a cielo aperto è quanto propone Giancarlo Granata insieme al movimento Nuova Canicattì.

“Con l’approssimarsi della stagione estiva, una volta che sarà consentita l’apertura delle attività ristorative, proponiamo – spiega Giancarlo Granata – che l’Amministrazione Comunale, in accordo con i titolari ed esercenti di bar, pub, ristoranti, pizzerie della nostra città, disponga durante i fine settimana, l’apertura all’aperto con la disposizione di tavoli e posti a sedere regolarmente distanziati senza limiti di spazio occupabili con l’ovvio rispetto del codice della strada e con la realizzazione di un isola pedonale nel salotto della città .

Avevamo già proposto la detassazione delle imposte comunali e prendiamo atto del provvedimento di esonero dal pagamento della TOSAP tuttavia questo da solo non basta occorre – conclude Granata – , nel rispetto delle regole di distanziamento sociale adottare delle misure di sostegno che consentano alle attività di ripartire e ai cittadini di tornare ad una normalità diversa “.

Ti potrebbe interessare anche  Sicilia, coronavirus: nuova "Fuga" da Milano verso il Sud

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.