Consiglio comunale straordinario

La Corte dei Conti, sezione giurisdizionale della Sicilia, in riferimento al processo relativo all’alterazione dei gettoni di presenza oltre il limite di legge, ha assolto tutti gli imputati.  I fatti si riferiscono al 2003, gli imputati erano:  il sindaco di Canicattì Ettore Di Ventura, l’ex deputato regionale Gaetano Cani, gli ex consiglieri: Angelo Cuva, Giuseppe De LucaFrancesco Di Natale, Diego Ficarra, Rita Guarneri, Renato Li Calzi, Pietro Lionte, Ivan Paci e Mauro Zanchi e l’attuale consigliere comunale Fabio Di Benedetto. L’accusa per tutti era di  danno erariale legato all’aumento spropositato del gettone di presenza  da 36 a 100 euro. Il pubblico ministero ha promosso il presente giudizio nei confronti dei consiglieri comunali del Comune di Canicattì, imputando loro di avere permesso, con il proprio voto favorevole, l’adozione della delibera del Consiglio comunale n. 76 del 16.10.2003 con la quale era stato illegittimamente aumentato il gettone di presenza per i consiglieri comunali da euro 36,15 a euro 100,00. Ne ha quindi chiesto la condanna al pagamento della somma di  361.042 euro riferita a quanto liquidato dall’ente locale nel periodo compreso tra il 2011 e il 2014 assumendo come perduranti gli effetti della menzionata deliberazione. Successivamente, a seguito dell’intervento  della Corte dei conti, il Civico consesso aveva riportato il gettone di presenza al valore iniziale di 36 euro. Questa mattina la conclusione della travagliata vincenda giudiziaria che ha visto l’assoluzione di tutti gli imputati.  La sentenza prevede che le spese legali, che ammontano a circa 2000 euro cadauno, oltre Iva, saranno a carico del Comune di Canicattì.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.