Proprio ad un anno esatto dal tragico omicidio di Marco Vinci, nella centralissima Piazza Dante è stata scoperta una stele in onore del ragazzo barbaramente ucciso. Il giovane 22enne era stato selvaggiamente accoltellato nella notte tra il 17 e il 18 giugno 2017 solo per aver voluto difendere una donna in difficoltà dalla prepotente mano dell’uomo. Durante la commovente inaugurazione, presenziata dai genitori di Marco, dai fratelli e dalla fidanzata, oltre che dagli amici e dalle autorità politiche locali nella persona dell’Assessore Katia Farrauto, un assordante quanto emblematico silenzio ha risuonato proprio nel luogo in cui il giovane eroe ha perso la vita, scandendo così la drammaticità di un evento a cui la ragione non riesce a dare spiegazioni. La stele, voluta proprio dai genitori del ragazzo ucciso in quel maledetto luogo, lascia un grande monito ai giovani: “Prevalga il rispetto altrui, non la violenza! Il tuo gesto non sarà mai dimenticato!”.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.