Le tradizioni sono le radici di un popolo. Sono il suo sangue, la sua cultura, la sua identità e il suo mondo. La festa del S.S. Crocifisso di Canicattì rappresenta proprio questo: un gruppo di persone animate dalla fede e dalla dedizione alla tradizione diventata il cuore pulsante della comunità del quartiere di Borgalino, il vero e proprio punto di inizio della città del Parnaso. A dimostrazione di ciò è stato il grande afflusso di persone che si sono riversate per le vie locali facendo letteralmente a gara per sostenere il simbolo dell’intera kermesse: il Crocifisso. Una marcia solenne accompagnata dal suono della banda “F. Malluzzo”, fondata nel 1989, nonché dal canto dei fedeli intenti a scortare il simulacro lungo tutto il cammino di conforto agli anziani, ai malati o semplicemente a coloro che, per un motivo o un’altro, invocano l’aiuto divino. La serata si è conclusa con dei giochi pirotecnici che hanno deliziato i presenti mettendo dunque fine all’intera processione organizzata e portata avanti dai membri del Comitato del S.S. Crocifisso con l’assistenza sanitaria affidata alla Croce Rossa Italiana – Unità Territoriale di Canicattì.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.