Canicattì, incendio autocompattatori: le telecamere avrebbero ripreso i probabili autori

Canicattì, incendio autocompattatori: le telecamere avrebbero ripreso i probabili autori

Sembra confermata la matrice dolosa dell’incendio che questa notte ha distrutto 5 mezzi della Sea, la società che gestisce il servizio di raccolta differenziata a Canicattì in provincia di Agrigento.

Le telecamere di videosorveglianza avrebbero ripreso delle persone, con dei bidoni in mano, all’interno del deposito dei mezzi utilizzati per la raccolta dei rifiuti, in contrada Giuliana. Adesso saranno le indagini degli organi inquirenti a fare chiarezza su quanto accaduto.

L’incendio di questa nottte segue di qualche giorno un altro grave rogo, in contrada Calandra, dove sono andati in fumo tonnellate di rifiuti con conseguente inquinamento ambientale.

Il Sindaco, Ettore Di Ventura ha nuovamente lanciato un appello al prefetto di Agrigento affinchè potenzi il controllo del territorio in città al fine di scovare la mano criminale che attenta alla salute pubblica.

Di seguito il servizio trasmesso da Rai Tre Tgr Sicilia

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.