E’ stata ritrovata ieri mattina abbandonata nelle campagne che da Canicattì portano alla diga San Giovanni di Naro, l’auto usata dai due malviventi che domenica mattina hanno compiuto l’ennesima rapina ai danni del distributore di carburante Q8 che si trova lungo la statale 123 per Campobello d Licata in contrada “Madonna dell’Aiuto” fruttata circa 500 euro.

Si tratta di una vecchia Fiat Uno, che era stata rubata ad un anziano di Canicattì nella serata di sabato e che poi l’indomani era servita ai malviventi per compiere il colpo. Il mezzo, rinvenuto integro è stato già restituito al legittimo proprietario che ne aveva denunciato il furto.

E le indagini su questo ennesimo colpo da parte degli investigatori si concentrano ancora una volta sulla città di Canicattì. Probabile, infatti, secondo gli inquirenti che a colpire siano stati sempre gli stessi soggetti che negli ultimi tempi hanno preso di mira distributori di carburante non solo a Canicattì ma anche in altri centri della provincia di Agrigento come ad esempio la vicina Licata.