La XVIII edizione nazionale e X internazionale dei Premi Zarcillo si è tenuta dal 14 al 17 ottobre a Valladolid. Il concorso enologico, che la Junta de Castilla y León organizza dal 1991, è sponsorizzato dall’O.I.V. ed è integrato nella Federazione Mondiale dei Principali Concorsi Internazionali di Vino e Liquori (VinoFED).

I vini dell’edizione 2021 sono stati oltre 1.600 provenienti dai 5 continenti e più precisamente da 33 paesi come Germania, Cile, Cina, Ungheria, Israele, Nuova Zelanda, Perù, Portogallo, Svizzera, Turchi, ecc..

La valutazione dei vini, raggruppati in sette categorie – bianco, rosato, rosso, spumante, liquoroso e varietà aromatiche -, è stata effettuata attraverso un avanzato programma informatico che consente un controllo molto rigoroso dei dati forniti dalle giurie durante le sessioni di degustazione.

In totale, 16 vini si sono distinti con il Grande Viticcio d’Oro, a cui se ne aggiungono altri 319 premiati con il Viticcio d’Oro e il Viticcio d’Argento. 

Quest’anno, l’organizzazione ha consegnato il Premio Zarcillo ‘Alejandro Fernández Trajectory’, una nuova categoria che cerca di riconoscere una vita dedicata alla viticoltura e che è caduta sul berciano José Luis Prada Méndez, noto come ‘Prada a Tope’, proprietario della cantina Palacio de Canedo situata a Cacabelos (León).

Per quanto riguarda la giuria molto professionale è stata composta da 85 degustatori internazionali di riconosciuto prestigio, provenienti da vari Paesi del mondo: Francia, Stati Uniti, Australia, Grecia, Portogallo, Italia (unico rappresentante Enologo Gianni Giardina), Messico, Ecuador, Irlanda,ecc.  

I concorsi sono stati organizzati dal Ministero dell’Agricoltura, dell’Allevamento e dello Sviluppo Rurale e approvati da due persone di grande fama nel mondo del vino, come il Maestro del Vino Pedro Ballesteros, presidente esecutivo del Concorso e l’enologo e capo della Stazione Enologica di Castilla y León, José Antonio Fernández Escudero, direttore tecnico.

Secondo l’organizzazione, i Premi Zarcillo mirano a “incentivare la produzione di vini di qualità, oltre al loro consumo in modo ragionevole, a far conoscere al pubblico le tipologie di vini caratteristici prodotti nelle varie regioni vinicole, ad elevare il livello tecnico e scientifico delle cantine e dei tecnici partecipanti, a costituire un punto di incontro per i migliori vini del mondo e a contribuire all’espansione in generale della cultura vitivinicola”.

I vincitori sono divisi in Great Golden Tendril, Golden Tendril e Silver Tendril, sono disponibil sul sito web del concorso: www.premioszarcillo.com.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.