Canicattì, momenti di tensione in un centro di accoglienza: 17enne sequestra operatori e compagni e danneggia arredamento

10.171 visualizzazioni

Canicattì, momenti di tensione in un centro di accoglienza: 17enne sequestra operatori e compagni e danneggia arredamento

Momenti di forte  tensione in un centro di accoglienza per minori non accompagnati di Canicattì dove  uno degli ospiti, un 17enne originario del Ghana, ha dapprima rinchiuso i compagni e alcuni operatori in una stanza e successivamente ha  danneggiato parte dell’arredamento  della struttura.

Sul posto sono intervenuti  gli agenti del commissariato di Canicattì, diretti dal nuovo dirigente Cesare Castelli,  che hanno dovuto faticare parecchio prima di bloccare definitivamente l’atteggiamento aggressivo del giovane extracomunitario.

Il ragazzo è stato denunciato per minacce e danneggiamento, da valutare anche  l’ipotesi di reato di sequestro di persona.  Il minorenne è stato trasferito in un’altra  struttura d’accoglienza dell’hinterland.

Foto d’archivio

 

Condividi su...

Un commento su "Canicattì, momenti di tensione in un centro di accoglienza: 17enne sequestra operatori e compagni e danneggia arredamento"

  1. Angelo   11 luglio 2018 at 22:27

    A Canicattì siamo davvero incavolati per questi centri d’accoglienza che non sanno badare ai propri ragazzi ,liberi di fare quel che c…o gli pare facendo danni alle macchine e non poter avere nemmeno una risposta per farci calmare per il danno ricevuto …….l’Italia questa è l’Italia ……. Uno stato che difende solo coloro che hanno colpa

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.