A sinistra l'omicida , Daniele Lodato a destra la vittima , Marco Vinci

L’avvocato Luisa Di Fede, difensore di Daniele Lodato, 34enne, di Canicattì, accusato dell’omicidio di Marco Vinci, 22enne ferito a morte la notte tra  il 17 ed il 18 giugno, in piazza Dante a Canicattì, ha chiesto per il suo assistito il rito abbreviato condizionato. Si tratta di un rito alternativo con esclusione del dibattimento, unica eccezione è l’esame. Il pm ha prestato il consenso. Adesso si attende la fissazione dell’udienza da parte del Tribunale di Agrigento. L’avvocato Di Fede aveva prodotto i referti rilasciati dall’ospedale barone Lombardo dove sarebbe emerso che il suo assistito si sarebbe fatto curare a seguito di un’aggressione subita e che avrebbe reagito solo in seguito all’aggressione.  

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.