I poliziotti del Commissariato di P.S. di Canicattì, durante il turno di controllo del territorio, nel transitare in via della Pace notavano al civico n. 13, notavano la presenza di un autoveicolo fermo, che risultava rubato nei giorni precedenti.

Gli agenti, nel controllare meglio il veicolo, si accorgevano che all’interno c’era un individuo sdraiato sul sedile anteriore lato guida, che era reclinato.La persona veniva riconosciuta dagli agenti per A. G., in quanto nota per specifici precedenti di polizia.

Il ciato soggetto, in evidente stato di alterazione psicofisica, veniva sottoposto a perquisizione personale, che dava esito negativo. Gli agenti procedevano pertanto ad un’ispezione all’interno dell’auto e notavano un coltello all’interno del cilindretto di avviamento, utilizzato per l’accensione dell’auto e del quale lo stesso disconosceva la proprietà.

Inoltre, gli agenti rinvenivano all’interno dell’auto sul poggia piedi lato guida una siringa sporca di probabile sangue, fazzoletti di carta macchiati di rosso, presumibilmente sostanza ematica e oggetti da lavoro.

Lo stesso veniva denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione, possesso e detenzione di coltello.Il lunedì successivo, il veicolo veniva consegnato al legittimo proprietario che ne aveva denunciato il furto. Lo stesso A. G. veniva altresì denunciato all’ autorità giudziaria per recidiva di guida senza patente poiché era stato trovato alla guida di un veicolo con patente revocata.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.