Veri e propri strascichi del covid-19, disturbi e manifestazioni cliniche di vario genere che affliggono diverse persone che, pur essendo guarite dall’infezione, continuano ad a presentare un quadro di salute deficitario.

Si tratta della cosiddetta sindrome post covid-19 o, più semplicemente, “long covid”, una nuova sfida per il sistema sanitario nazionale. Per fronteggiarla opportunamente l’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento ha attivato da alcuni giorni un ambulatorio dedicato presso il quale vengono eseguite visite di medicina interna, emogasanalisi, 6-minute walking test e colloqui psicologici.

In funzione presso l’Unità operativa di medicina interna ad alta intensità di cure del presidio ospedaliero “Barone Lombardo” di Canicattì, l’ambulatorio svolge sedute, con cadenza quindicinale, dalle ore otto alle quattordici. Possono afferire al servizio i pazienti con pregressa infezione da SARS-Cov2 che presentano sintomatologie compatibili con long covid, con la richiesta sull’impegnativa delle prestazioni erogate dall’ambulatorio e nei casi previsti dal codice d’esenzione CV2123.