Canicattì, una fabbrica per produrre il succo d’uva contro la disoccupazione locale: l’idea di un gruppo di imprenditori

Canicattì, una fabbrica per produrre il succo d’uva contro la disoccupazione locale: l’idea di un gruppo di imprenditori

Fabbrica di succo d'uvaAlcuni imprenditori locali, starebbero lavorando ad un progetto che riguarda il settore vitivinicolo al fine di proporre un investimento riguardante la costruzione di un’impresa per la produzione di succo d’uva nel territorio canicattinese.

Il progetto riguarderebbe la realizzazione  di una grossa azienda che possa produrre lo stesso tipo di prodotto, molto apprezzato negli anni 80 non solo a Canicattì ma nell’intero territorio nazionale.

La nascita di un’impresa per la produzione del succo d’uva creerebbe non solo un prodotto alternativo ma anche diversi posti di lavoro che contribuirebbero alla diminuzione della disoccupazione locale.

Con la costruzione di una simile struttura si incrementerebbero anche le produzioni di vigneti.

Negli ultimi anni diversi commercianti, a causa della crisi del settore, avevano deciso di estirpare le  vigne per dedicarsi ad altri tipi di colture come  pescheti ed uliveti , coltivazioni  che adesso risentono della crisi del settore.

Sarebbe intenzione degli imprenditori locali coinvolgere nel progetto anche il consorzio Igp Uva Italia al fine istaurare un processo di garanzia della qualità del prodotto creato.

Condividi su...

Un commento su "Canicattì, una fabbrica per produrre il succo d’uva contro la disoccupazione locale: l’idea di un gruppo di imprenditori"

  1. Di Naro   9 ottobre 2017 at 19:31

    Speriamo abbia risultati e finalità diverse dal passato….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.