Canicattì, viene sorpreso a coltivare canapa indiana: 44enne lascia i domiciliari

399 visualizzazioni

Canicattì, viene sorpreso a coltivare canapa indiana: 44enne lascia i domiciliari

Il GIP del Tribunale di Agrigento Alessandra Vella ha revocato gli arresti domiciliari al canicattinese 44enne G.M.R. sostituendoli con l’obbligo di dimora nel comune di residenza.

Il provvedimento di sostituzione della misura cautelare è avvenuto in seguito all’istanza presentata da parte del legale dell’imputato, l’avv. Paolo Ingrao.

L’imputato era stato arrestato  dai carabinieri di Agrigento che , all’interno dei suoi terreni siti a Naro, avevano scoperto una maxi piantagione di canapa indiana contenente circa duecento piante alte ben oltre due metri e dal potenziale valore di centinaia di migliaia di euro.

Di Pietro Geremia

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.