Catania, 50enne picchia convivente e la fa abortire

768 visualizzazioni

Catania, 50enne picchia convivente e la fa abortire

Una storia dai connotati tristi e spregevoli è avvenuta a Mascali, paese in provincia di Catania. A quanto pare, un macellaio incensurato di 50 anni sembra che abbia picchiato la propria convivente in dolce attesa in maniera talmente pesante e bruta da farla abortire.

La vicenda ha avuto inizio qualche giorno fa quando la donna vittima di violenze, una 40enne separata e con una figlia minorenne, avrebbe denunciato l’uomo alle forze dell’ordine per via delle continue percosse subite tali da farle perdere il bambino che portava in grembo.

In seguito al racconto della donna, il macellaio, che si è difeso dalle accuse sostenendo che l’arresto della gravidanza sia stato spontaneo, è stato arrestato da carabinieri del nucleo operativo di Giarre con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Di Pietro Geremia

Condividi su...