C.A.S., una 54enne ed ex direttrice di una filiale delle Poste Italiane di Catania, è stata rinviata a giudizio dal Gip con l’accusata di peculato. A quanto pare infatti, la donna avrebbe sottratto poco più di un milione di euro da vari conti correnti, titoli, polizze e buoni fruttiferi ad altrettanti, ignari e titolari di rapporti con le Poste. Dei 5 casi contestati, il più eclatante riguarda quello in cui l’ex direttrice sarebbe riuscita ad incassare più di 800 mila euro, dei quali 181 mila circa incassati tramite assegni bancari, ricariche di postepay e bonifici sostituendosi a un’anziana signora nel frattempo deceduta. In seguito all’inizio dell’inchiesta, avvenuta dopo la prima denuncia, la 54enne è stata prima trasferita e poi licenziata.

Di Pietro Geremia

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.