Catania, chiedevano pizzo ad imprenditori: arrestati in 30Grande Operazione quella effettuata da parte dei carabinieri del Ros di Catania che, in collaborazione con i militari territoriali del comando provinciale etneo e di Siracusa, hanno arrestato ben 30 persone, compreso quello che è ritenuto l’attuale reggente della “famiglia” di Cosa Nostra, Antonio Tomasello, di 51 anni. Secondo i dettagli forniti dalle forze dell’ordine infatti, l’indagine, denominata “Chaos“, ha permesso di dare un durissimo colpo al clan Santapaola-Ercolano facendo luce non solo su estorsioni, consumate e tentate anche con atti intimidatori ai danni di imprenditori, ma anche ad un sequestro di persona oltre all’uso e la detenzione di armi. L’inchiesta, su indagini dei carabinieri del Ros di Catania, coordinata dalla Dda della Procura etnea, ha permesso ricostruire le dinamiche e le gerarchie e i componenti di diversi gruppi dal clan che operano nei diversi rioni del capoluogo etneo e di quelli alleati. Si dichiarano decisamente soddisfatti quindi i rappresentanti delle forze dell’ordine tra cui il procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, il quale dichiara: “Abbiamo giocato d’anticipo, impedendo la commissione di gravi reati. Le indagini sono state efficienti ed efficaci grazie alla grande sinergia tra le due squadre in campo: i carabinieri e la Procura. Questa è infatti l’ennesima dimostrazione che le Istituzioni ci sono e funzionano a difesa del cittadino”.

Davide Difazio, giornalista iscritto all’albo nazionale dei giornalisti, elenco pubblicisti Sicilia, dal 09/05/2003 N° di tessera 098283, protagonista di diverse trasmissioni televisive in Rai e Mediaset ha collaborato con diverse testate giornalistiche nazionali ottenendo risultati lusinghieri. Fondatore della testata giornalistica Siciliareporter.com, in pochi anni , è riuscito a far diventare il portale un importante punto di riferimento per l'informazione siciliana.